Anche nel caso di decesso in strutture ospedaliere, Case di cura, Case di riposo o altro Istituto, ai sensi dell’art. 72 del Decreto del Presidente della Repubblica 3 novembre 2000, n. 396 la dichiarazione di morte va fatta non oltre le 24 ore dal verificarsi dell'evento ed è, generalmente, il personale della struttura a fornire tutte le informazioni necessarie.
Il defunto viene trasportato nella camera mortuaria della struttura dopo che i medici del reparto hanno accertato la morte e compilato il certificato delle cause di morte.

Nel caso in cui non siano certe le cause del decesso, il medico necroscopo è tenuto a richiedere per legge altri accertamenti ed informare i familiari. Tutta la documentazione necessaria viene redatta dal personale ospedaliero o, per le altre strutture, dal direttore o da un delegato dell'amministrazione. Sarà loro compito inviare la comunicazione del decesso all’Ufficio dello Stato Civile del Comune di residenza, affinché predisponga l’atto di morte.

 

Fonte: D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396