Scuole italiane all'estero

Il Ministero degli Affari esteri, in un'apposita sezione, descrive la rete scolastica italiana all'estero riportando gli elenchi delle Scuole italiane, delle Sezioni italiane presso le scuole straniere e delle Scuole europee. Pertanto lo studio presso tali istituzioni favorisce tra gli studenti la promozione della lingua e cultura italiana e consente il mantenimento dell’identità culturale dei figli dei connazionali e dei cittadini di origine italiana.

Per maggiori informazioni, si rimanda al sito web del Ministero degli affari esteri


Frequentare la scuola in un altro paese dell'UE

I cittadini appartenenti all'Unione Europea hanno la possibilità di frequentare la scuola in qualsiasi paese dell'UE alle stesse condizioni dei cittadini nazionali, in una classe di livello equivalente a quello della classe frequentata nel Paese di origine, a prescindere dalle conoscenze linguistiche. A tal proposito, sono previsti corsi di lingua gratuiti al fine di consentire l'adattamento al nuovo sistema scolastico e l'inserimento sociale.

Per maggiori informazioni, si rimanda al sito web dell'Unione europea


Frequentare l'Università in un altro Paese dell'UE

Il cittadino appartenenti all'Unione europea può frequentare qualsiasi università dell'UE alle stesse condizioni degli studenti nazionali, soddisfacendo i diversi criteri di ammissione dei Paesi. Norme particolari valgono per le tasse e le borse di studio.

Per maggiori informazioni, si rimanda al Sito web dell'Unione europea

Erasmus Plus

Erasmus Plus è il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport valido dal 2014 al 2020.

Il programma, approvato con il Regolamento UE n. 1288/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, racchiude in sé tutti i meccanismi di finanziamento attuati dall’Unione europea fino al 2013 nei seguenti ambiti:

  • apprendimento permanente;
  • gioventù in azione;
  • di cooperazione internazionale;
  • attività Jean Monnet;
  • sostegno allo Sport.

Il programma persegue i suoi obiettivi mediante i seguenti tipi di azioni:

  • mobilità individuale ai fini dell'apprendimento;
  • cooperazione per l'innovazione e lo scambio di buone prassi;
  • sostegno alle riforme delle politiche.

 

La mobilità individuale è di particolare interesse per i giovani, mentre le altre si rivolgono a istituzioni, organizzazioni, associazioni ed enti vari. 
Ai fini dell'apprendimento la mobilità individuale si rivolge agli studenti di tutti i livelli di istruzione superiore, agli apprendisti e agli alunni di istituti di formazione professionale. Si concretizza in un periodo di studio o di tirocinio all'estero.

Per partecipare è necessario monitorare la pubblicazione del bando da parte dell'Università di appartenenza e rivolgersi all'ufficio dedicato per la presentazione della domanda.

 

Per maggiori informazioni, si rimanda al sito web della Commissione europea